Orgasmo, ecco come gli uomini possono provarlo simile alle donne

ion arcwave orgasmo

I ricercatori che lavorano per l’azienda sex tech Arcwave l’hanno già ribattezzato Ion e si può considerare come una di quelle novità che non ha davvero eguali. Infatti, stiamo facendo riferimento al primo giocattolo sessuale che si riferisce all’orgasmo maschile e che ha uno scopo ben preciso.

Ci troviamo in un’epoca in cui il termine fluida in riferimento alla sessualità la fa veramente da padrone. Ebbene, Ion vuole promettere all’uomo di raggiungere un orgasmo che ricorda molto quello delle donne. L’obiettivo è quello di riuscire a esaudire una richiesta più frutto della curiosità che altro, ovvero sperimentare almeno una volta nella vita il piacere che viene provato da una donna.

Un’esperienza che, stando a quanto è stato riferito da parte degli addetti ai lavori di Arcwave, diventa possibile anche per via del fatto che questo dispositivo va a stimolare proprio le terminazioni nervose all’interno del pene maschile, quelle legate al frenulo. Quest’ultimo, non è altro che quel lembo di pelle che funge da unione tra il glande e il prepuzio.

Si tratta di una serie di terminazioni nervose che, a dire la verità, non presentano particolari differenze rispetto a quelle che sono comprese nel clitoride delle donne. Ecco spiegata la ragione per cui Ion ha posto l’obiettivo di garantire un orgasmo uguale a quelle femminile, ovvero molto più prolungato e intenso.

All’interno della confezione di Ion, a proposito particolarmente elegante il packaging con cui viene venduto, è compreso un manuale di istruzioni, insieme a un piccolo flacone di lubrificante, oltre ovviamente al cavo USB per garantire la ricarica del toy.

Ecco, quindi, che questo interessante sex toy è formato da due componenti principali, anche se non è così intuitivo differenziarle, come accade invece nei giochi più classici, ma in realtà il funzionamento è abbastanza chiaro già dopo qualche minuto di studio.

La prima parte rappresenta la base su cui Ion deve essere caricato, ovvero un contenitore dalla forma tipicamente cilindrica che, in sostanza, lo copre al 100%. Di conseguenza, se lasciate Ion sul comodino della camera, molto facilmente può essere confuso con una cassa acustica, piuttosto che con qualsiasi altro device hi-tech simile.

Il secondo pezzo, invece, rappresenta il sex toy a tutti gli effetti. Si tratta di una sorta di tubo in lattice, in cui è necessario immettere il pene, non prima di averlo lubrificato alla perfezione, prestando la massima attenzione per evitare di farsi male. Il frenulo deve giungere a contatto con un particolare sistema che trasmette stimoli, posto all’interno del tubo. L’intensità delle onde di pressione vibrante che vengono diffuse nel momento in cui il giocattolo è acceso, può variare di intensità in base alle proprie preferenze.

Commenti

commento