Daredevil 3, ecco il grande ritorno dell’unico supereroe della tv

Daredevil 3

Il prossimo 19 ottobre farà il suo grande ritorno su Netflix una delle serie più belle e apprezzate da tantissimi utenti. Stiamo facendo riferimento a Daredevil 3. Finalmente, il diavolo di Hell’s Kitchen tornerà sul piccolo schermo dopo l’enorme successo ottenuto all’esordio della sua avventura sulla famosa piattaforma digitale.

Daredevil 3, finita l’attesa

Un’altra stagione che si preannuncia scoppiettante per l’avvocato che non può vedere che durante le ore notturne veste i panni di uno spietato giustiziere. Lui e il suo costume rosso sono già entrati nell’immaginario collettivo. Daredevil si può considerare che abbia avuto lo stesso effetto per la televisione di quello ottenuto da Batman di Nolan nei cinema.

Un supereroe credibile

In poche parole, finalmente un supereroe è stato visto e considerato in modo incredibile anche dagli spettatori della televisione, così come da tutti gli appassionati dei fumetti. Non un personaggio qualunque, ma tragico, caratterizzato da dei contorni molto ben definito e con tante caratteristiche umane, al punto tale che la sua stori va oltre quella vissuta con il costume addosso.

Il rischio è quello di mancare di coerenza

Un progetto del genere, spesso e volentieri, rischia di peccare un po’ di coerenza. Daredevil, anche se la seconda stagione non è stata proprio priva di imperfezioni per così dire, ha avuto il grande merito di stare al passo per poi cambiare definitivamente marcia con la nuova e terza stagione.

Il riassunto della prima stagione

Esattamente quando l’intero progetto sembrava non potesse avere più un degno seguito, ecco che tutto “magicamente” si trasforma, in una stagione che ha davvero tutto per essere perfetta. Riassumendo in breve la sua storia, la prima stagione narra l’avvento del supereroe e dell’incontro con Nelson Fisk, che in breve tempo diventerà il suo nemico numero uno.

Scopriamo Daredevil 2

Daredevil 2, invece, traccia i profili del potenziamento, ma anche del successo che viene raccolto dal supereroe, che ha finalmente assunto il suo tipico costume da diavolo. Al tempo stesso, porta a conoscenza degli spettatori un nemico piuttosto violento e anche decisamente anarchico come The Punisher.  E da tale incontro ne nascerà una crisi piuttosto profonda.

L’ambizione con cui è stata realizzata la terza stagione

La terza stagione comprenderà ben 13 puntate e sembra che nessuna di queste abbia la benché minima sbavatura. L’obiettivo del nuovo show runner Erik Oleson era quello di creare una sorta di perfetta combinazione tra la prima stagione e “I Soprano”, cercando di chiarire come ciascuna personaggio debba diventare l’eroe della propria storia. Intanto, se volete gustatevi il trailer.

Commenti

commento