Tornare giovani, solo fantascienza? Questa pillola potrebbe cambiare tutto!

Tornare giovani è un po’ il sogno di tutte le persone che vivono su questo pianeta. Senza ombra di dubbio, infatti, tornare giovani e vivere ancora per qualche istante la bellezza dei momenti perfetti dell’adolescenza è uno dei desideri più evidenti di tantissime persone. E ci sarà mai tale possibilità? Cerchiamo proprio di scoprirlo.

Tornare giovani… Una nuova ricerca scientifica

Una recente ricerca scientifica, che ha trovato spazio sull’apposita rivista Cell, ha fatto discutere molto. E si tratta proprio di uno studio che riguarda da vicino una pillola che permetterebbe di tornare giovani. Sembra che tale pillola sia composta da nicotinammide mononucleotide e possa avere degli incredibili effetti benefici per quanto riguarda la circolazione del sangue.

Solo fantascienza? Pare di no…

Se fino ad ora la possibilità di ringiovanire è sempre stata solamente pura fantascienza, il progresso potrebbe portarci anche a quello. Chiaramente, si parla quantomeno del tono muscolare. Tutto deriva da un importante studio scientifico che è stato portato a termine nel corso degli ultimi tempi e poi pubblicato sulla famosa rivista Cell.

Lo studio sui topi

Ebbene, lo studio è stato effettuato secondo la direzione del professor David Sinclair della Harvard Medical School. Il gruppo di ricerca è riuscito, tramite diversi esperimenti portati a termine su delle cavie da laboratorio, a scoprire una specifica molecola con la capacità di rendere nuovamente attiva la circolazione del sangue in tutti i tessuti, muscoli e organi dei topi più vecchi.

La molecola NMN

Tutto merito di una specifica molecola, che prende il nome di NMN. Ebbene, fin da subito ha dimostrato tutta la sua efficacia per quanto riguarda l’opera di stimolazione della formazione di vasi sanguigni di ridotte dimensioni in alcune zone fondamentali del corpo umano, proprio come gli organi e i muscoli.

I risultati dello studio

Le cavie anziane che hanno subito tale trattamento a base di NMN sono state in grado di riprendere energia e anche una completa mobilità. Infatti, sono riuscite a correre oltre il 60% in più in confronto a tutti gli altri topi della medesima età. E, più di una volta, sono stati pure in grado di sopravanzare i topi di età più giovane.

Test anche sugli umani?

Adesso il team di ricercatori ha cominciato un nuovo studio per poter capire se sia possibile effettuare dei test ed esperimenti anche sugli umani. Se tali benefici venissero confermati, l’assunzione di una pillola al giorno consentirebbe di avere il medesimo effetto benefico sulla circolazione sanguigna che una corsa giornaliera di più di 15 chilometri.

Commenti

commento