Scarpe da barca, sarà boom anche nella primavera estate 2020

scarpe da barca

Dal momento in cui sono state lanciate per la prima volta sul mercato nel corso degli anni Trenta, le scarpe da barca sono state in grado, in effetti, di soddisfare le esigenze di un vastissimo pubblico. E ancora oggi, in effetti, questo modello di scarpe è ancora estremamente diffuso e apprezzato e viene indossato anche senza, ovviamente, essere in barca.

L’invenzione delle scarpe da barca si deve ad un americano, tale Paul Sperry, che aveva una forte passione per tutto quello che riguardava il mare e le barche. Non poteva essere altrimenti, d’altro canto, visto che faceva parte di una famiglia che poteva contare su una tradizione marinara piuttosto importante e lunga. Dopo anni e anni di cadute e scivolate, ebbe l’idea di realizzare delle scarpe che potessero dargli maggiore stabilità e appoggio.

Fu così che venne creata la prima scarpa da barca in tutto il mondo e il successo fu fin da subito fenomenale. Il vero e proprio boom di tali modelli, però, avvenne durante gli anni Ottanta, con le boat shoes che praticamente venivano indossate lungo l’intera giornata. I marchi storici che ci puntarono tantissimo sono Lumberjack, Timberland, ma anche Lacoste e Sebago.

Le scarpe da barca si dovrebbero portare senza le calze, in combinazione con un pantalone realizzato con un tessuto leggero oppure un bermuda. Qualche anno fa, proprio questo modello di scarpe sono finite perfino sulle passerelle di alta moda. Non bisogna affatto stupirsi del fatto che siano tornate di grande tendenza, dal momento che la moda è proprio caratterizzata dal fatto che certi trend vanno e ritornano con il passare del tempo.

Grande merito va indubbiamente a Prada, che nel mese di giugno del 2018 ha di fatto traslato le scarpe da barca pure sulle passerelle di Milano, ovviamente integrandole con una serie di accessori e di elementi fashion, ma conservando intatta la forte impronta tradizionale che connota queste scarpe.

Non è un caso, però, che scarpe da barca vadano anche nel 2020 di moda, visto che c’è stata una vera e propria ondata di tendenze legate agli anni ’80 e ’90 frutto della riscoperta di quell’epoca e con un pizzico di nostalgia. I modelli proposti sul mercato sono chiaramente differenti, visto che si va dalle scarpe da barca con la suola in gomma, che può essere dentellata oppure anche alta, fino ad arrivare ai modelli realizzati in pelle o, ancora, le versioni bicolori, come ad esempio quelle proposte da Church’s.

Commenti

commento