Vespa Elettrica, a partire da novembre rivoluzione ad emissioni zero!

vespa elettrica

Sono davvero in tanti ad attenderla con ansia e a novembre farà finalmente il suo esordio sul mercato. Stiamo facendo riferimento a Vespa Elettrica. Questo nuovissimo mezzo a due ruote rispettoso dell’ambiente si potrà acquistare dal prossimo mese di novembre ad un prezzo che si aggira intorno ai 6000 euro.

Vespa Elettrica, una storia nata nel 1946

Un motorino che all’inizio venne lanciato a due tempi sul mercato, poi divenne quattro tempi e, adesso, è la volta della versione elettrica. Si può riassumere molto brevemente in questo modo il percorso “professionale” che la Vespa ha iniziato addirittura nel 1946. Ovvero l’anno in cui è stata lanciata per la prima volta in commercio.

Tra poche settimane via alle prenotazioni

La Vespa Elettrica è ormai alle porte e tra poche settimane tutti i clienti potranno finalmente cominciare a prenotarla. La prenotazione avverrà sul web, su un sito appositamente realizzato a tale scopo. Il prezzo? Si tratta di una cifra che, bene o male, si dovrebbe aggirare intorno ai 6000 euro.

Le prime consegne

Le prime consegne della nuova Vespa Elettrica dovrebbero partire verso la fine di novembre, più o meno nello stesso periodo dell’edizione 2018 dell’Eicma di Milano. La nuova Vespa può contare sulla spinta di un propulsore elettrico da 4 kW, circa 5,4 cavalli, mentre la coppia massima è pari a 200 Nm, alla stregua di un piccolo turbodiesel.

Prestazioni ottime

In poche parole, tutto ciò sta a significare che la nuova Vespa Elettrica potrà contare su prestazioni non indifferenti. Sia quando si tratterà di affrontare delle strade caratterizzate da un certo dislivello, sia quando dovrà ospitare due passeggeri a bordo.

Esperienza di guida

Dal punto di vista dell’esperienza di guida, invece, mancherà il tipico effetto elastico che caratterizza un po’ tutta la categoria di scooter mossi dalla trasmissione a variazione continua. Il motivo è sostanzialmente che il propulsore elettrico fornisce una risposta immediata e che non fa alcun tipo di rumore.

Due modalità di guida

Chi la comprerà potrà scegliere tra una delle due modalità di guida che vengono proposte. La prima è quella Eco: in questo caso, si potrà viaggiare al massimo fino a 30 km/h, ma avrà un livello di autonomia più alto. La seconda è la modalità Power l’autonomia massima può arrivare fino a 100 chilometri, stando ai dati che sono stati diffusi dal marchio Piaggio. La batteria agli ioni di lito è stata posta proprio al di sotto della scocca portante, insieme al dispositivo di recupero dell’energia cinetica, che ricarica la batteria nel momento in cui si leva il gas.

 

Commenti

commento