Panettone, quello migliore sul pianeta non è milanese

panettone artigianale slama

Tutti siamo convinti di una cosa quando si parla di panettone, ovvero che quello più buono di tutti arrivi da Milano. Invece, sembra proprio che non sia così, con buona pace di quanto sostiene il popolo meneghino, fermamente convinto che il suo panettone sia quello migliore di tutti.

C’è un dato inconfondibile da registrare, ovvero che chi vince la competizione denominata Panettone World Championship, si può assolutamente fregiare del titolo di miglior panettone al mondo. E in questo caso, a vincerlo è stato sì un italiano, ma non certo di Milano. Infatti, la palma di miglior panettone sul pianeta è finita a Ischia, in modo particolare nelle mani del panettiere Alessandro Slama.

Una gara a colpi di panettone!

È poco, ma sicuro: il panettone migliore in tutto il mondo arriva direttamente dall’isola di Ischia. E a prepararlo, come detto, è nientemeno che Alessandro Slama, che ha trionfato in una competizione internazionale che ogni anno viene organizzata da parte dei Maestri del Lievito Madre.

Il premio è stato assegnato da parte di una giuria di tutto rispetto, dal momento che era formata da parte di pasticcieri veramente importanti, ma pure da chef di calibro internazionale, anche di origine italiana. Ebbene, la sfida ha previsto che ci fosse una vera e propria valutazione tra 32 pasticcieri e panettieri che sono arrivati praticamente da ogni zona d’Italia, ma pure da altre parti del mondo.

Chi ha preso parte alla sfida, ha dovuto realizzare un panettone tradizionale. Tra le regole di tale preparazione c’erano quelle di rispettare, dal punto di vista degli ingredienti e del sistema di preparazione, tutto il disciplinare ministeriale in merito a tale pietanza.

Una sfida che è stata creata con l’intento di dare un premio a quello che si può considerare davvero il migliore panettone artigianale, provando chiaramente a comparare le differenti culture che lo producono a partire solamente dal lievito madre, che si può considerare un po’ come il documento d’identità di un certo territorio.

Ebbene, ad aggiudicarsi il premio finale è stato Slama, che non è certo nuovo a questo tipo di exploit, visto che si è portato a casa tanti altri riconoscimenti legati alla realizzazione del panettone. Per la cronaca, lo stesso pasticcerie ha ben due punti vendita, uno in via Mazzella a e un altro in via delle Terme, a Ischia. Non dovrebbe essere nemmeno utile sottolinearlo, ma tant’è: entrambi i negozi in questione sono sempre trafficati come pochi altri durante tutto l’anno, ma specialmente quando si avvicinano le festività natalizie.

Commenti

commento