Google Voli, un algoritmo ti dice se l’aereo è in ritardo!

Google Voli

Siete sempre stati dei veri e propri ritardatari quando c’è da prendere un aereo? Spesso e volentieri siete riusciti ad imbarcarvi all’ultimo minuto proprio perché un aereo era in ritardo? Oppure siete tra quelli che arrivano con ore di anticipo in aeroporto, salvo poi dover affrontare un’attesa infinita nel caso in cui qualche volo sia stato posticipato? Ecco la soluzione che viene proposta da Google Voli.

Google Voli e l’intelligenza artificiale

Google, infatti, ha messo a disposizione un nuovo servizio che è in grado di predire su un volo è in ritardo o meno. Sfruttando, come si può facilmente intuire, l’intelligenza artificiale, va ad effettuare questo calcolo tenendo in considerazione il ritardo dell’aero che sta per arrivare. Non solo, tra gli altri parametri che verranno presi in considerazione troviamo le condizioni meteo, ma anche tutti i voli passati legati a quella particolare tratta.

Ritardo svelato solo con l’80% di accuratezza della previsione

La nuova funzione che è stata lanciata su Google Voli riuscirà a svelare il ritardo del volo che state aspettando ancora prima che vi sia la conferma ufficiale da parte della compagnia. Tra informazioni meteo, orario di partenza e di arrivo, piano voli e quant’altro, sarà davvero un gioco da ragazzi sapere in anteprima se è necessario armarsi di pazienza in aeroporto.

Come si controllerà lo status del volo?

All’interno della nuova app di Google Voli, infatti, gli utenti avranno l’opportunità di tenere sotto controllo lo status del volo semplicemente con una ricerca all’interno del database. In questo modo, si potrà tenere d’occhio anche la rotta da seguire. Da mettere in evidenza come le previsioni sul ritardo non saranno presenti nel caso in cui Google non abbia quantomeno l’80% di certezza su quanto siano accurate.

Non solo ritardi, ma tante altre info utili

Tra le varie funzionalità appena introdotte troviamo il controllo sulle limitazioni imposte sulle tariffe Economy e Basic Economy di ciascuna compagnia. Mentre si sta prenotando il volo, quindi, l’utente potrà dare un’occhiata a tutte le regole possibili ed immaginabili, soprattutto per quanto riguarda il peso del bagaglio a mano e da stiva e relative ed eventuali aggiunte di prezzo.

Il futuro di questo nuovo algoritmo

Si tratta di un ottimo esempio di come Google punti tantissimo su questo nuovo algoritmo per la gestione di tanti servizi. Il passo successivo, che sarà oggetto di test nel breve periodo, corrisponderà all’inserimento dei tempi di attesa presso i controlli di sicurezza in tutti i più importanti aeroporti al mondo. Insomma, un ottimo strumento che permetterà di evitare tante attese e corse a perdifiato inutili.

Commenti

commento